Piastre a vapore per capelli

Sono moltissime le donne che, soprattutto per mancanza di tempo, preferiscono prendersi cura del proprio aspetto in casa propria, autonomamente, senza doversi recare dalla parrucchiera per forza.

Ecco perché ultimamente molte delle aziende che producono piccoli elettrodomestici, si stanno orientando a produrre sempre di più articoli dedicati alla cura della persona. E la cura dei capelli non fa certo un’eccezione.

Le piastre per i capelli

Le piastre per i capelli

Una piastra per capelli é uno degli strumenti che non può mancare nella beauty routine della chioma, uno di quelli maggiormente utili alle donne per tenere in ordine o modificare l’acconciatura senza andare dal parrucchiere. Ma c’è piastra e piastra.

Le “normali” piastre per capelli si basano sugli effetti del calore.

Le piastre a vapore per capelli rappresentano un’alternativa a queste tradizionali piastre. Sono strumenti innovativi utili a lisciare e domare anche le chiome più ribelli.

Queste piastre si basano -allo stesso tempo – sul calore e sugli benefici effetti del vapore che esse stesse producono.

Proprio come avviene col ferro da stiro, il vapore aiuta ad ammorbidire i capelli consentendo alla piastra di lisciarlo in rapidamente ed in modo efficace, diminuendo i passaggi necessari e stressando di meno i capelli.

Il vapore, inoltre mantiene la chioma idratata, così il risultato finale potrà essere veramente impeccabile.

Questa guida si propone di analizzare nel dettaglio il funzionamento e le caratteristiche distintive di questa tipologia di spazzole.

I vantaggi delle piastre a vapore

I vantaggi che presentano le piastre a vapore per capelli

Una piastra a vapore la si usa esattamente come le tradizionali piastre a secco: si suddivide la propria chioma in ciocche più piccole, sulle quali viene passata la piastra fino ad ottenere l’effetto desiderato.

Il vapore di questo tipo di piastra dona lucentezza e morbidezza alle chiome e, allo stesso tempo, rispetta la salute del capello.

Infatti, dopo la stiratura i capelli risultano idratati e resistenti, luminosi e sani

Ma non solo: a differenza delle piastre a secco, quelle a vapore sono anche un valido alleato per combattere le doppie punte.

Ed ancora: l’acconciatura dura molto di più e resiste meglio agli agenti atmosferici, soprattutto all’umidità che è la nemica di ogni messa in piega.

Questo accade perché il capello è già saturato con umidità “sana” che la piastra a vapore gli ha trasferito, quindi l’umidità atmosferica non vanificherà il lavoro fatto.

Ed infine, è perfetta per qualsiasi tipo di capelli. E’ in grado di domare ciuffi crespi e ribelli, e di lisciare perfettamente anche il riccio più “capriccioso”.

Consigli per la scelta

Alcuni consigli per scegliere la piastra a vapore

Ci sono alcune cose che occorre considerare al momento della scelta della nostra piastra a vapore.

il serbatoio

Come appena detto, per poter rendere i capelli perfettamente lisci, la piastra a vapore usa usa un getto del vapore dell’acqua contenuta all’interno del serbatoio della piastra stessa.

Dato che possono essere varie le dimensioni di questa piccola “cisterna”  interna, questo fatto costituisce una delle principali differenze tra un modello e un’altro.

Ad un serbatoio più grande corrisponde anche un peso maggiore: quindi questa é una variabile da considerare al momento dell’acquisto.

i materiali

I materiali con cui e fatta la piastra a vapore sono importanti. Assicuratevi che le piastre siano in ceramica, in titanio o in tormalina. Ciò al fine di distribuire uniformemente il calore sui vostri capelli.

Spesso, al fine di ridurre l’elettricità statica dei capelli,  alcune consentono la possibilità di fare un trattamento agli ioni, o alla keratina per proteggere ulteriormente i capelli.

Valutate quindi in base alle vostre effettive esigenze quali siano i materiali e i trattamenti più indicati, tenendo in considerazione che questi incidono in maniera non indifferente sul costo dell’elettrodomestico.

le dimensioni

Scegliete infine la piastra in base alla lunghezza della vostra chioma:

  • per capelli corti orientatevi su modelli stretti,
  • per le chiome fluenti quelli più larghi.
Consigli per l’utilizzo

Alcuni consigli per utilizzare la piastra per capelli a vapore

Come accade per tutti gli strumenti dotati di una caldaia, anche per le piastre a vapore è bene utilizzare dell’acqua distillata.

In questo modo si evitano depositi di calcare che a lungo andare potrebbero danneggiare la caldaia e compromettere il funzionamento dello strumento stesso.

Anche se una piastra a vapore ha degli indubbi vantaggi, si tratta pur sempre di uno strumento che utilizza il calore che è un nemico del benessere dei capelli.

Vi consigliamo, anche con questo tipo di strumento, quindi di applicare ai capelli un prodotto specifico alla pro-cheratina, in grado di proteggere la chioma dai danni dell’esposizione ad alte temperature.

Le piastre per capelli a vapore hanno la possibilità di regolare le impostazioni di calore sulla base delle effettive necessità relativamente al tipo di capelli. Perciò,

  • se avete capelli già lisci, e se desiderate semplicemente un’acconciatura ordinata, basterà settare il termostato su una temperatura compresa tra gli 80 e i 100 gradi;
  • i capelli molto ricci o crespi richiedono invece delle temperature che superano anche i 200 gradi;
  • per capelli mossi, settate ad una temperatura intermedia, tra 150 e 180 gradi.
Alcune recensioni

Alcune tra le piastre per capelli a vapore più interessanti del momento

Certamente vi interesseranno alcuni dei modelli di piastre a vapore che le marche più note propongono.

Piastra ultrasuoni a vapore BaByliss BAB2191SEPE

BaByliss è un marchio che da tempo ci ha abituato a prodotti che coniugano le esigenze di look al benessere dei nostri capelli.

Con il modello BAB2191SEPE, si riconferma produttore attento e scrupoloso e – cosa non da non sottovalutare – rispettoso di tutti i portafogli.

La piastra BaByliss BAB2191SEPE è adatta a qualsiasi tipo di capelli, lungo o corto che sia.

E’ dotata di un’innovativo sistema a ultrasuoni per il riscaldamento delle piastre.

Ci colpisce per il suo design sottile, che ci permette di lavorare agevolmente non solo sui capelli corti, ma anche su quelli lunghi, ottimizzando i tempi della piega.

Questo modello è infatti in grado di stirare ciocche più larghe, grazie a piastre dotate di larghezza di 110 mm e lunghezza 28.

L’altezza, come la maggior parte delle piastre in commercio, è di circa 38 cm; si tratta complessivamente di dimensioni che rendono questo strumento maneggevole e semplice da usare.

Il cavo di cui è dotata raggiunge una lunghezza di tre metri, per lavorare in scioltezza e raggiungere comodamente ogni singola ciocca.

Il sistema ad ultrasuoni di cui abbiamo già detto, fa sì che l’acqua inserita nella piastra venga nebulizzata e rilasciata sui capelli, penetrando in ogni fibra in profondità così che le chiome alla fine risulteranno liscie e lucenti.

Oltre alla tecnologia ad ultrasuoni, è importante anche la possibilità di regolare la temperatura a seconda delle esigenze di utilizzo: la piastra BAB2191SEPE consente cinque diversi livelli, da un minimo di 150° C ad un massimo di 230° C.

L’unico punto debole di questo modello è il serbatoio dell’acqua, che risulta un po’ piccolo e rende necessario riempirlo più volte durante la piega.

Anche se c’è da dire che allo stesso tempo però, date le dimensioni contenute, lo rende molto leggero.

L’Oréal Expert Piastra, Steampod Styler

Quella realizzata da L’Oreal è una tra le piastre maggiormente “performanti” che offra il mercato.

Si tratta infatti di un prodotto professionale, rivolto proprio ai professionisti del settore (considerato anche il suo costo) ma  utilizzabile chiaramente anche per un’uso domestico.

Al primo colpo d’occhio, immediatamente si capisce come la Expert Steampod Styler 2.0 abbia un design differente dal solito. Si tratta di una differenza che “pesa” non solo a livello estetico, ma che comporta anche numerosi vantaggi.

A dispetto della sua apparenza, è leggera: pesa solo 798 grammi.

Al suo interno troviamo una serie di innovazioni tecnologiche di primo livello che sono in grado di dare dei risultati mai raggiunti prima. Un’esempio è dato dal serbatoio dell’acqua, collegato tramite un cavo direttamente alle piastre, in modo da poter erogare il vapore in modo rapida là dove proprio serve.

Nonostante le  sue dimensioni generali, indubbiamente maggiori rispetto alla maggior parte delle piastre per capelli a vapore in commercio (piastre da 44 mm e impugnatura da 138 m), la piastra Steampod Styler  é maneggevole ed ergonomica, perfetta anche per chi ne fa un’utilizzo prolungato, come ad esempio nel caso di folte chiome ricce.

L’Oréal Expert Steampod Styler 2.0 è dotata di un tasto di accensione e di regolazione della temperatura, visibile attraverso il display.

Le lamelle della piastra sono più strette rispetto ai modelli standard, del solito e questo comporta un paio di vantaggi: il primo, è che la piastra si può usare con facilità anche su capelli corti; il secondo è che crea un effetto ondulato perfetto!

Cinque le gradazioni totali di calore disponibili – tra i 170 ed i 210 gradi – per adattarsi alle esigenze di ogni persona.

La temperatura più alta, infatti, permette di utilizzare la piastra su capelli molto crespi e indomabili, mentre quella più bassa sarà perfetta per dare ordine e stile a capelli non cresci e lisci.

La profonda idratazione che il vapore conferisce al capello garantisce una piega perfetta che dura a lungo, anche in condizioni atmosferiche non proprio ottimali.

Infine, all’interno della confezione è contenuto anche un fluido, ed una crema lisciante per rendere ancora più semplici le operazioni di lisciatura del capello.

Piastra a vapore Retrò Upgrade RUP-133C

La piastra a vapore Retrò Upgrade RUP-133C è un prodotto italiano, realizzato dall’azienda napoletana, la DIFFITALIA che opera prevalentemente nel settore saloni professionali.

L’innovativa tecnologia di rivestimento di questa piastra con l’aggiunta di keratina o olio di argan, permette a questo strumento non solo di offrire delle prestazioni elevate come quelle di un parrucchiere, ma serve anche a proteggere i capelli dai danni dovuti alla prolungata esposizione al calore che i capelli: cosa che spesso avviene con le piastre di tipo tradizionale.

Il suo design, con il serbatoio dell’acqua capiente ed a vista, è moderno ed all’avanguardia.

Le piastre sono realizzate in titanio in modo da scorrere facilmente sui capelli.

Inoltre, le loro dimensioni permettono sia di operare su capelli corti che lunghi, sui quali è anche possibile ottenere un morbido effetto ondulato.

La temperatura è regolabile: può raggiungere i 230 gradi che sono perfetti per lisciare anche le chiome crespe.

Il generatore di vapore della piastra Retrò Upgrade è regolabile tramite una manopola posta sulla piastra: idrata perfettamente il capello partendo dalla fibra, evitando che si secchi troppo fino a spezzarsi.

Abbinato alla funzione ionica della piastra, il vapore rende i capelli più morbidi e luminosi.

Pronta in pochissimi minuti, è semplice da usare e molto maneggevole.

Renderà superflue e molto meno frequenti le vostre visite dal parrucchiere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto