Nutrizione

Le benefiche proprietà dei semi di chia e dove acquistarli

Panoramica dei numerosi effetti benefici per la salute dei semi di chia basata sui più recenti studi scientifici, integrata con le conoscenze storiche circa suoi utilizzi a scopo medicinale.
semi-di-chia
I semi di chia

I semi di chia

Chi non è più giovanissimo probabilmente non avrà mai sentito parlare dei semi di chia. In effetti, da noi sono poco conosciuti e non se ne parla spesso. Ciò dipende dal fatto che l’Unione europea ha autorizzato la loro immissione in commercio solo nell’ottobre del 2009.

Inoltre si tratta di semi che vengono prodotti e quindi anche studiati soprattutto in Australia. Questa è una delle ragioni ragioni per cui gran parte delle ricerche sulle sue proprietà e sui suoi effetti sulla salute sono state fatte proprio in quella parte del mondo.

La chia (salvia hispanica) è una pianta floreale erbacea della famiglia delle lamiaceae, originaria dell’America centrale e meridionale la quale  produce semi commestibili, ricchi di nutrienti.

I suoi semi essicati – i semi di chia – stanno diventando famosi anche da noi. Vengono utilizzati per le loro innumerevoli proprietà benefiche. In particolare, per l’ampia gamma di malattie e condizioni che sono in grado di trattare:

  • problemi cutanei,
  • raffreddori ed influenza,
  • mancanza di energia e di resistenza negli atleti,
  • insulino-resistenza,
  • infiammazione delle articolazioni,
  • ipertensione.

Ma anche di ridurre i rischi di malattie coronariche, di attacchi di cuore e di ictus. Alcuni studi ipotizzano addirittura che i semi di chia siano anche in grado di prevenire aluni tipi di cancro.

Proprietà ed effetti benefici

Le proprietà e gli effetti benefici dei semi di chia

I semi di chia sono ricchi una categoria di acidi grassi essenziali, gli omega-3 , e di altri elementi molto utili che hanno i seguenti effetti utili:

1.   a stimolare il nostro sistema immunitario

I semi di chia possono aiutarci a combattere il comune raffreddore e l’influenza in quanto sono ricchi di antiossidanti con forti proprietà immuno-stimolanti. Sono ricchi di numerosi nutrienti e di sostanze fitochimiche:

  • vitamina C, vitamina E,
  • alcuni flavonoli (come quercetina, miricetina, kaempferol),
  • acidi fenolici (come l’acido caffeico),
  • e lignina (da non confondere con lignan, che è un fitoestrogeno presente nei semi di lino).

Anche lo zinco, che si trova abbondante nei semi di chia, ha indirettamente un ruolo nel sistema di difesa del nostro corpo.

2.   alla salute del cuore

Uno studio australiano condotto da ricercatori dell’Università del Queensland ha scoperto che – rispetto ai dei  topi che non avevano mangiato semi di chia – quelli che li avevano mangiati avevano evidenziato migliori condizioni di salute cardiovascolare tra cui,

  • una migliore sensibilità all’insulina,
  • un ridotto accumulo di grasso intorno all’area addominale,
  • una ridotta infiammazione cardiaca.

Questi potenziali benefici cardioprotettivi associati al consumo di semi di chia, sono stati in gran parte attribuiti all’acido alfa-linolenico (ALA), un tipo di acido grasso omega-3 che il nostro corpo non può produrre e che quindi dobbiamo assumere attraverso gli alimenti.

Nel regno vegetale esistono numerose buone fonti di acido alfa-linolenico. E’ il caso dei semi di soia, dei kiwi, dei mirtilli rossi, dei semi di canapa e dei semi di lino. Ma una delle migliori fonti naturali di questi grassi sono i semi di chia.

3.   a migliorare la nostra sensibilità all’insulina

Sensibilità all’insulina è un termine che si usa per descrivere quanto il nostro corpo risponde – più o meno bene –  all’insulina, un ormone che elabora il glucosio.

Un deterioramento della sensibilità all’insulina, noto anche come insulino-resistenza, è un precursore del pre-diabete e del diabete di tipo 2: i semi di chia aumentano la sensibilità all’insulina e la tolleranza al glucosio.

Oltre ai semi di chia, gli alimenti che ci sono utili per ridurre i rischi di un diabete di tipo 2 sono il salmone, i semi di lino, i cereali integrali, i legumi e le verdure.

5.    a darci una certa protezione contro il cancro al seno e il cancro cervicale

Secondo due recenti studi, l’acido alfa-linolenico un acido grasso che é presente in buona quantità nei semi di chia – potrebbe indurre l’apoptosi (una forma di morte cellulare programmata),

  • in alcuni tipi di cancro al seno,
  • e nel cancro cervicale (il carcinoma cervicale è un tumore che colpisce il collo (cervice) dell’utero,
  • senza però danneggiare le cellule non cancerose.

Però attenzione che, anche se l’acido alfa-linolenico potrebbe dare una certa protezione contro il cancro al seno ed al collo dell’utero,

  • il suo effetto é del tutto sconosciuto su altri tumori,
  • e, in alcuni altri casi l’effetto è controverso: alcuni studi sostengono che i semi di chia potrebbero aumentare il rischio di cancro alla prostata.

6.   a migliorare le nostre prestazioni atletiche

I semi di chia contengono degli omega-3 che possono aiutarci nelle prestazioni atletiche.

Nella civiltà aztecha, i semi di chia erano utilizzati dai guerrieri e dagli atleti per trarne una maggior forza e resistenza. Ispirati da questo fatto, alcuni ricercatori hanno valutato se il fatto mangiare semi di chia possa o non possa migliorare le prestazioni atletiche.

Sono arrivati alla conclusione che i benefici derivanti dall’assunzione di acidi omega-3 attraverso i semi di chia, sono gli stressi che si hanno assumendo gli stessi grassi attraverso altri cibi o integratori. [2]

7.   a mantenere in buona salute le nostre articolazioni

I semi di chia contengono anche nutrienti utili alle nostre articolazioni. Gli aztechi erano convinti che questi semi avessero anche proprietà utili a chi soffre di problemi alle articolazioni.

Anche se non risultano essere state condotte valide ricerche specificatamente sui benefici che possano avere sulle articolazioni, occorre dire che molti dei nutrienti presenti nei semi di chia sono stati ampiamente studiati, ed hanno dimostrato di possedere proprietà anti-infiammatorie e anti-reumatiche.

8.    nei trattamenti cosmetici della pelle e dei capelli

Grazie alle loro elevate proprietà antiossidanti, i semi di chia contribuiscono anche alla salute delle pelle ed a quella dei nostri capelli.

Gli antiossidanti rallentano l’invecchiamento distruggendo i radicali liberi – molecole instabili che possono devastare cellule e tessuti del corpo. I radicali liberi sono generati dai normali processi metabolici del corpo. Però diversi fattori esterni si possono aggiungere al carico dei radicali liberi nell’organismo: i farmaci, il fumo, i raggi X, le infezioni, l’inquinamento atmosferico, i pesticidi negli alimenti, e l’esposizione ai raggi ultravioletti del sole.

I semi di chia sono anche un’eccellente fonte,

  • di proteine,
  • di zinco,
  • di rame,
  • di tiamina (vitamina B1),
  • di niacina (vitamina B3),
  • e di ferro.

Sono tutti composti e nutrienti noti per favorire una crescita sana dei capelli.

Come assumere i semi di chia

Come assumere i semi di chia

Stabilito che i semi di chia sono ricchi di composti e di nuritenti benefici per il nostro organismo, ti starai chiedendo cosa fare per trarre da loro i massimi benefici.

Per prima cosa devi sapere che puoi acquistarli sia online sia nei negozi tradizionali che si occupano di prodotti naturali e/o biologici, e che puoi trovarli anche in integratori alimentari.

In ogni caso, sia che tu decida di renderli parte integrante della tua alimentazione, che sotto forma di compresse, ricordati di bere molta acqua quando li assumi.

Infatti quando sono a contatto con l’acqua, i semi di chia, da un lato creano nelle pareti intestinali un gel naturale dall’effetto emolliente, dall’altro necessitano ovviamente di molta acqua, e sta a te non fargliela mancare.

Dove acquistare integratori a base di chia o semi di chia

Dove acquistare gli integratori a base di chia, oppure i semi di chia

integratori di semi di chia

Non mancano dei siti di e-commerce specializzati, e neppure delle offerte su noti portali di acquisti online, per esempio di Amazon.it.

semi di chia biologici

I prodotti dell’agricoltura biologica, anche quelli a base di chia quindi, sono solitamente quelli che sono più ricchi di proprietà nutritive.

Una marca che ci sentiamo di consigliare è Anastore, una prestigiosa ditta francese che commercializza integratori e prodotti naturali semi di chia biologici.

Potresti essere interessato a:
Nutrizione

Quanti caffè al giorno possiamo bere?

Nutrizione

I principali effetti benefici del caffè sulla nostra salute

Nutrizione

Carboidrati: distinzioni, alimenti ricchi di carboidrati complessi

Nutrizione

13 alimenti ricchi di proteine vegetali