Alimentazione contro le vene varicose

Qual è la migliore dieta per il trattamento delle vene varicose, ovvero di quelle vene che hanno perso il loro normale tono, e che si presentano perciò permanentemente ingrossate, tortuose?varicofix-crema-vene-varicoseLe vene varicose sono il risultato dal cattivo funzionamento di particolari valvole presenti delle vene degli arti inferiori che servono per regolare il ritorno del sangue al cuore.

E’ chiaro che se le valvole vanno in “tilt” è difficile rimediare alla situazione. Come spesso accade, invece, è più facile prevenire l’insorgere del problema curando l’alimentazione, l’attività fisica e mantenendo uno stile di vita sano ed equilibrato.

Lo scopo di questo articolo è quello di fornirti alcune informazioni e linee guida che potrebbero aiutare a prevenire e curare le vene varicose.

Come prevenire la formazione delle vene varicose con l’alimentazione

Attenzione: le informazioni riportate di seguito non intendono sostituire una consulenza, una  diagnosi o un trattamento eseguito dai professionisti. Cerca sempre il consiglio del tuo medico o di un operatore sanitario qualificato per qualsiasi domanda tu possa avere riguardo le vene varicose.
  • Riduci l’apporto calorico –  Una dieta ipercalorica è associata ad un aumentato rischio di vene varicose perché può contribuire allo sviluppo dell’obesità. A livello estetico, di apparenza quindi, molte donne assistono ad un miglioramento delle vene varicose perdendo  solo il 10% del peso corporeo. In questo senso la perdita di peso è un aspetto chiave della dieta contro le vene anti-varicose. Ricorda cheper perdere Per perdere 1kg a settimana, è necessario creare un deficit di 5000 calorie a settimana. Questo può essere fatto riducendo l’apporto calorico giornaliero di 700-750 calorie al giorno. Un deficit calorico estremo, invece, può compromettere le funzioni corporee e persino, può accelerare la perdita di massa muscolare magra e diminuire la produzione dell’ormone tiroideo, che si tradurrà in una diminuzione del tasso metabolico e quindi un minor numero di calorie sarà bruciato durante il giorno. Quindi, prima di intraprendere una dieta ,ti consiglio sempre di consultarti con uno specialista.
  • Mangia cibi ricchi di vitamina C –  Se vuoi prevenire o trattare le vene varicose, uno dei migliori spunti dietetici sui cui riflettere che mi sento di darti è quello di includere molti alimenti ricchi di vitamina C e vitamina E. La vitamina C è un composto organico necessario per la produzione di collagene ed elastina, due importanti tessuti connettivi che aiutano a mantenere le vene forti e toniche. La vitamina C è anche nota per supportare la salute dei sistema circolatorio. Pertanto, non sorprende che una carenza di vitamina C venga spesso associata a vene varicose. Si ritiene inoltre che gli effetti positivi della vitamina C sui vasi sanguigni siano più pronunciati quando la vitamina C viene consumata insieme alla vitamina E: ecco perché il consiglio è di non trascurare nessuna delle due.
  • Assumi fibre in abbondanza – La fibra alimentare è la parte degli alimenti vegetali che gli enzimi nel tuo corpo non riescono a digerire. La fibra alimentare non viene quindi assorbita nel flusso sanguigno e quindi non viene utilizzata per produrre energia. La fibra alimentare si divide in fibra alimentare solubile e fibra alimentare insolubile. La fibra alimentare solubile, formata da pectine, gomme e mucillagini, quando mescolata con acqua forma un gel mentre la fibra insolubile, formata da cellulosa, pectine non metilate e lignina, trattiene acqua e gas, ma non si scioglie durante il suo percorso nel tratto digestivo, aumentando la massa fecale. Grazie alla sua capacità di rendere le feci più voluminose e più morbide, la fibra solubile può prevenire la stipsi. La stitichezza aumenta la pressione sulle vene che può, nel tempo, contribuire allo sviluppo delle vene varicose. Eccellenti fonti di fibra solubile sono l’avena, i semi di chia, i semi di lino, i piselli, i fagioli, le mele, le carote, l’orzo, le bacche e il psillio.
  • Bevi abbastanza acqua – Soprattutto se si mangiano cibi ricchi di fibre per evitare stitichezz è importante anche assicurarsi di bere abbastanza acqua o si corre il rischio che tutta la fibra alimentare ingerita abbia l’effetto opposto e causare stitichezza, che a sua volta può aumentare la pressione sulle vene. Si consiglia inoltre di evitare o almeno ridurre il consumo di alcool e caffeina poiché queste sostanze hanno un effetto disidratante sul corpo.
  • Assumi bioflavonoidi –  I bioflavonoidi (o semplicemente i flavonoidi) sono un gruppo di composti che si trovano naturalmente nelle piante. Questi composti danno a frutta e verdura i loro colori vivaci e li proteggono da microbi e insetti. La ricerca scientifica pare essere unanimamente d’accordo sul fatto che i bioflavonoidi non solo proteggono le piante, ma anche gli esseri umani. In particolare, alcuni studi hanno trovato un collegamento tra un’elevata assunzione a lungo termine di flavonoidi e miglioramenti nell’aspetto delle vene varicose. Si ritiene che gli effetti benefici dei flavonoidi derivino dalla loro capacità di rafforzare le pareti dei vasi sanguigni e di prevenire lo stress dei radicali liberi all’interno dei vasi. La rutina è uno dei flavonoidi che sono stati studiati estesamente come un potenziale rimedio dietetico per le vene varicose. L’evidenza suggerisce che questo potente bioflavonoide, abbondante nelle semole di grano saraceno, può aiutare ad alleviare il gonfiore, il dolore e il dolore associato alle vene varicose. Oltre al grano saraceno, ci sono una manciata di altri alimenti che contengono rutina in quantità significative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto