Nutrizione

Olio di canapa sativa: le sue numerose proprietà

Illustreremo quali sono i possibili impieghi dell'olio di semi di canapa sativa e quali sono le numerosi proprietà di quest'olio estratto dai frutti della cannabis sativa.
L’olio di semi di canapa sativa

L’olio di semi di canapa sativa

Negli ultimi anni si è ritornati a parlare diffusamente della canapa sativa (nome scientifico, cannabis sativa).  Non solo della varietà destinata a scopi «ricreativi», ma – in ragione delle sue caratteristiche e delle sue numerose possibilità di utilizzo – anche di quelle varietà adatte ad utilizzi più «tradizionali» e più comuni.

In questo articolo non parleremo di tutti i suoi possibili impieghi, ma specificatamente solo di quelli legati all’olio di semi di canapa. Olio che può essere estratto in diversi modi, il più comune dei quali è la spremitura a freddo, un metodo naturale che non prevede l’utilizzo di elementi chimici dove i semi non vengono surriscaldati.

Viene utilizzato per diversi scopi, sia in ambito cosmetico, sia come condimento per alimenti. Può essere addirittura utilizzato come biocombustibile. L’olio di semi canapa sativa comunque contiene moltissime proprietà benefiche per il nostro corpo!

Vediamo prima dove è possibile acquistarlo, poi inizieremo col parlare delle sue proprietà.

Dove acquistarlo online

Dov’è possibile acquistarlo online

Se siete interessati ad acquistare dell’olio di canapa,

  • un prodotto che sia ricavato dai semi provenienti da un’ agricoltura biologica,
  • che sia stato lavorato solamente attraverso processi fisici (prima spremitura e filtrazione)
  • vi consiglio di provare quest’olio in vendita presso Sorgente Natura.

Altrimenti potete acquistare altri altri oli, a dei prezzi decisamente convenienti, su Amazon.it. Qui di seguito potete trovare alcune offerte di Amazon.

Le sue numerose proprietà:

Le numerose proprietà dell’olio di semi di canapa sativa

Innanzitutto è bene mettere in evidenza che l’olio di semi di canapa sativa non è solamente un’olio ricco di grassi vegetali, ma che è ricco anche di vitamine e di sali minerali, e soprattutto che è una ricca fonte di Omega 3, che quindi costituisce un ottimo integratore alimentare.

Le sue proprietà maggiormente apprezzate sono quelle, antiossidanti, antinfiammatorie, di broncodilatatore, antidolorifiche, di abbassare il colesterolo, di migliorare l’aspetto della pelle.

1. antiossidanti

1.    antiossidanti

L’olio di canapa sativa è ricco di antiossidanti naturali che ci aiutano a contrastare i radicali liberi ed a matenerci sani, rallentando quindi anche il nostro invecchiamento.

2. antinfiammatorie

2.   antinfiammatorie

L’olio di canapa sativa è un ottimo nostro alleato nel contrastare le infiammazioni, soprattutto quelle delle vie respiratorie. Ma anche le irritazioni e le infiammazioni della pelle.

Inoltre può essere utilizzato nei casi di infiammazioni della vescica, di coliti, o di infiammazioni dell’intestino. E’ anche un ottimo ausilio per rafforzare il sistema immunitario del nostro corpo.

3, broncodilatatorie

3.   come broncodilatatore

Grazie alle sue proprietà, l’olio di canapa sativa può essere utilizzato per alleviare alcuni disturbi delle vie respiratorie, come l’asma, le sinusiti ed anche i sintomi influenzali stagionali.

4. antidolorifiche

4.   antidolorifiche

L’olio di canapa sativa ha effetti benefici anche sui dolori reumatici e muscolari e – persino – sui dolori legati al ciclo mestruale.

5. d’abbassare il colesterolo

5.  giova ad abbassare il colesterolo

Da numerosi studi è emerso che una regolare assunzione di olio di canapa sativa aiuta ad abbassare i grassi presenti nel sangue. Riducendo il colesterolo, riduce conseguentemente il rischio di malattie cardiovascolari.

6. per migliorare l’aspetto della pelle

6. giova a migliorare l’aspetto della nostra pelle

Oltre ad essere un ottimo aiuto per tutti disturbi interni al nostro corpo appena illustrati, l’olio di semi di canapa sativa è anche un ottimo rimedio contro le infezioni ed i disturbi della pelle come l’acne, la psoriasi e la forfora.

Per questi scopi lo si può assumere sia per via orale, ma lo si può anche spalmare direttamente sulla parte irritata.

7. altre sue proprietà

7.   le altre sue proprietà

L’olio di canapa ha un livello bassissimo di THC  (ovvero il delta-9-tetraidrocannabinolo chiamato anche tetraidrocannabinolo) uno dei principi attivi della cannabis che rilascia effetti stupefacenti.

Ma in ogni caso, è stato evidenziato a questo riguardo che in questo caso il THC,

  • ha un effetto benefico e rilassante sul sistema nervoso,
  • può essere utilizzato per rafforzare l’apprendimento e la memoria,
  • aiuta in caso di traumi e di depressioni, di nevrosi e di disturbi del linguaggio.

Per le donne costituisce un ottimo rimedio naturale relativamente ai disturbi ormonali, alla sindrome premestruale, ai problemi post parto, e addirittura riduce il rischio di fibrocisti.

L’olio nell’alimentazione

L’olio di canapa sativa nell’alimentazione

Come abbiamo accennato in precedenza, l’olio di canapa sativa viene assunto per via orale, dunque con l’alimentazione. Vediamo come può essere utilizzato nell’alimentazione.

Potere utilizzarlo come un normale olio per condire insalate. Ma lo si può aggiungerlo anche alle zuppe o alla pasta, alla carne ed al pesce: ma non lo si deve mai cucinare. 

Una volta aperto, l’olio di semi di canapa sativa va conservato in frigo in modo che non si alterino le proprietà, e va comunque consumato entro un mese dall’apertura del suo contenitore.

Nonostante le sue numerose proprietà benefiche, è meglio non esagerare con l’olio di semi di canapa: uno o due cucchiaini da tè al giorno sono più che sufficienti.

L’olio di canapa è particolarmente indicato per chi segue le diete vegetariane, quelle vegane e quelle senza glutine.

I possibili effetti collaterali

I suoi possibili effetti collaterali

L’olio di canapa sativa contiene, come abbiamo detto, una bassissima quantità di THC (tetraidrocannabinolo, il principio psicoattivo della marijuana), dunque non c’è nessun rischio di arrivare ad alterazioni e ad effetti psicotropi.

Fino ad ora, gli studi sull’olio di canapa sativa non hanno dimostrato l’esistenza di nessun suo effetto collaterale: occorre naturalmente rispettate le dosi consigliate e non bisogna mai esagerare.

Gli altri usi dell’olio di canapa

Gli altri utilizzi dell’olio di canapa sativa

Oltre a quelli appena indicati, l’olio di canapa sativa ha anche altri utilizzi.

a.  per la cura dei capelli

Può anche essere utilizzato topicamente, come cosmetico o come balsamo per i capelli. Come nutriente per i capelli: prendete una piccola dose (un cucchiaino) e spalmatela sulla cute e su tutti capelli.

b.  nella cosmesi

Può essere direttamente applicato topicamente come olio idratante. Viene utilizzato anche come ingrediente in alcuni cosmetici e prodotti per il corpo, come le creme per le mani ed i saponi.

c.  come combustibile e nella produzione di vernici

Inoltre l’olio di canapa può essere utilizzato anche come combustibile naturale, e anche utilizzato nella produzione di vernici naturali.

Per concludere: é  il caso di dire che è giunto il momento di riscoprire la canapa sativa, oltre che per i suoi impieghi nel campo tessile anche per l’olio tratto dai suoi semi.

Potresti essere interessato a:
Nutrizione

Quanti caffè al giorno possiamo bere?

Nutrizione

I principali effetti benefici del caffè sulla nostra salute

Nutrizione

Carboidrati: distinzioni, alimenti ricchi di carboidrati complessi

Nutrizione

13 alimenti ricchi di proteine vegetali