Vitamine e integratori

Integratori di magnesio e potassio

Quando i livelli di magnesio e di potassio che sono presenti nel nostro organismo sono troppo alti o troppo bassi, possono nascere dei problemi per la nostra salute.
Fortunatamente, nel caso di loro carenze, entrambi questi minerali possono essere assunti sotto forma di integratori di magnesio e potassio.
fai da te

l magnesio ed il potassio

Magnesio e potassio sono dei minerali importanti perché aiutano a regolare la funzione di cellule, tessuti e organi. La maggior parte delle persone sane, ricava dagli alimenti le quantità di magnesio e di potassio necessarie all’organismo.

A questo proposito, nel portale dell’epidemiologia per la sanità pubblica dell’Istituto superiore della sanità, si può leggere che:

  • il corretto apporto di potassio per gli adulti dovrebbe essere pari a 3 grammi al giorno,
  • mentre la dose giornaliera raccomandata di magnesio dovrebbe essere pari a 250-350 mg al giorno per gli adulti e per gli anziani; e di 450 mg al giorno per le donne in gravidanza e per quelle che allattano.

Le loro eventuali carenze devono essere comunque valutate e «corrette» in accordo con le indicazioni del medico curante, sopratutto perché per alcune persone gli integratori magnesio potassio potrebbero essere dannosi.

Il potassio

Il potassio è utile per il corretto funzionamento del sistema nervoso, ed anche a mantenere una normale pressione sanguigna.

i benefici

Il potassio influenza l’attività dei muscoli scheletrici e del miocardio. Regola l’eccitabilità neuromuscolare, e regola l’equilibrio acido-base.

E’ coinvolto nei meccanismi di ritenzione idrica e della pressione osmotica (la quale ha una grande importanza: la pressione osmotica non può variare oltre certi limiti senza compromettere la funzionalità e la sopravvivenza stessa delle cellule).

la carenza

La carenza di potassio si manifesta con debolezza muscolare, aritmie, tachicardia, stati confusionali e sonnolenza.

l’eccesso

Un eccesso di potassio può provocare: astenia, crampi muscolari, ipotensione e brachiacardia, e, nei casi più gravi, l’arresto cardiaco.

dove si trova in natura

Il potassio è naturalmente presente in quasi tutti gli alimenti:

  • nei fagioli,
  • nei piselli,
  • negli asparagi,
  • nelle patate,
  • nelle albicocche,
  • nei cavoli,
  • negli spinaci,
  • nelle banane.

Il magnesio

Il magnesio è utile per l’equilibrio elettrolitico dell’organismo umano, è utile a ridurre stanchezza ed affaticamento ed alle normali funzioni muscolari.

i benefici

Il magnesio è indispensabile per la costituzione dello scheletro (il 70% del magnesio nel corpo, si trova nelle ossa). E’ necessario per l’attività nervosa e muscolare.

la carenza

Una sua carenza porta all’anoressia, al vomito e ad un’aumento dell’eccitabilità muscolare.

l’eccesso

In questo caso si ha una depressione del sistema nervoso centrale, con disturbi all’attività cardiaca e respiratoria.

dove si trova in natura

Il magnesio è largamente diffuso in tutti gli alimenti, in particolare,

  • nelle noci,
  • nel cacao,
  • nei semi di soia,
  • nei fagioli,
  • nel grano tenero,
  • in tutti i vegetali verdi (ovvero con clorofilla).

Gli integratori di magnesio e di potassio

Come abbiamo visto sopra, i valori di assunzione di magnesio consigliati sono pari a 250-350 mg al giorno per adulti e anziani e pari 450 mg per le donne in gravidanza e per quelle che allattano al seno.

Mentre il fabbisogno giornaliero medio di potassio è di circa 3 grammi.

L’eventuale necessità di assumere degli integratori a base di magnesio e potassio è particolarmente utile in determinate situazioni.

la carenza di magnesio

Carenze di magnesio si possono talvolta osservare in individui alcolizzati e in pazienti sottoposti a intervento chirurgico. I sintomi sono: anoressia, vomito e aumento dell’eccitabilità muscolare (fonte: Ministero della sanità).

La carenza di magnesio si verifica spesso in concomitanza di una carenza di potassio, a causa di alcune condizioni particolari come il malassorbimento, l’alcolismo cronico, il diabete di tipo 2 e i disturbi cardiaci.

Inoltre la carenza di magnesio può portare anche ad una carenza di potassio, perché le cellule del corpo sono in grado di mantenere i livelli di potassio all’interno delle cellule in assenza di adeguati magnesio.

la carenza di potassio

La carenza di potassio si manifesta con una debolezza muscolare, delle aritmie, tachicardia, stati confusionali e sonnolenza. (fonte: Ministero della sanità).

Un basso livello di potassio non porterà ad una carenza di magnesio.

Può essere utile correggere una ipokaliemia (l’ipokaliemia o ipopotassiemia, è una carenza di potassio nel sangue) l’assunzione di un’integratore che fornisca sia magnesio che potassio.

1) dosi e modalità di assunzione degli integratori magnesio e di potassio

E’ opportuno che tu prenda gli integratori magnesio e potassio, subito dopo i pasti o assieme col cibo.

Circa la frequenza con cui prenderli segui le indicazioni scritte sulle loro etichette.

Il numero di dosi da prendere giornalmente, il tempo da lasciar trascorrere tra una dose e l’altra, il tempo per cui assumerle, dipenderanno da quanto ti verrà prescritto e dalla tua condizione fisica.

Entrambe queste sostanze le si possono trovare anche in un integratore multivitaminico.

2) possibili interazioni con farmaci ed effetti collaterali

Interazioni. Sono possibili delle interazioni con i farmaci contro l’insufficienza cardiaca, come ad esempio gli ACE-inibitori, gli antagonisti dell’aldosterone, ed alcuni diuretici.

Effetti collaterali. Tra i loro possibili effetti collaterali vengono segnalati la nausea, il vomito, la diarrea e dolori addominali.

Nel caso di effetti collaterali è bene che tu consulti il tuo medico. Chiama subito il medico se hai vomito con sangue, o dolore addominale o gonfiore, feci nere, feci catramose o feci sanguinolente (sono segnali di sanguinamento dello stomaco).

Dovresti anche chiamare il medico anche se ti accorgi di avere,

  • confusione,
  • battiti cardiaci irregolare o lenti;
  • intorpidimento;
  • formicolio alle mani, ai piedi, o alle labbra;
  • mancanza di respiro o difficoltà di respirazione;
  • ansia;
  • stanchezza o debolezza insolite.
Potresti essere interessato a:
Vitamine e integratori

Bacche di goji , le proprietà e le dosi giornaliere

Vitamine e integratori

La glucosamina solfato: efficacia, utilizzi, integratori

Vitamine e integratori

Salute delle ossa ed alimentazione: perché una dieta disintossicante non fa sempre bene

Vitamine e integratori

Meritene® Forza e Vitalità: le 4 versioni, dove acquistarlo, prezzi