Nutrizione

Alimentazione: 8 cibi per una sana circolazione sanguigna

Allo stesso modo di un'auto che non può funzionare bene col carburante non adatto o con un intasamento nel flusso della benzina, anche il nostro "motore" ha bisogno di essere adeguatamente alimentato.
aglio-1
Dieta e circolazione sanguigna

La dieta e la circolazione sanguigna

La circolazione sanguigna è di vitale importanza per gli esseri umani, ed una buona circolazione sta alla base di un vita sana.

Ogni parte del nostro corpo necessita di essere adeguatamente ossigenata attraverso il sangue.

Se questo non accade, il corpo non può funzionare correttamente, ed in alcuni casi i danni dovuti ad una cattiva circolazione possono portare anche alla morte o a dei danni permanenti: si pensi, ad esempio, alle conseguenze degli ictus.

La dieta svolge un ruolo fondamentale nel mantenere le arterie e le vene sane.

Alimenti da evitare

Gli alimenti che si dovrebbero evitare

Una corretta alimentazione dovrebbe essere povera,

  • di grassi saturi,
  • di grassi trans,
  • di zuccheri,
  • di sale, di alimenti troppo raffinati,
  • o di junk-food (cibi spazzatura)

Tali alimenti contribuiscono infatti alla formazione della placca e del colesterolo che, a loro volta possono, provocare un irrigidimento, un indurimento ed un restringimento delle arterie con un conseguente rallentamento del flusso sanguigno.

I tipi di alimenti che dovremmo evitare o addirittura eliminare dalla nostra dieta sono i prodotti da forno ed i biscotti che si trovano in confezioni. Ma anche i carboidrati raffinati come,

  • il pane bianco o la pasta,
  • i dolci,
  • i gelati,
  • le carni lavorate,
  • ed i latticini grassi.
Alimenti utili alla circolazione sanguigna

Gli alimenti maggiormente utili alla nostra circolazione del sangue

Per agevolare la circolazione del sangue dovremmo invece inserire nella nostra dieta abituale (anche) i seguenti alimenti.

1.olio di pesce

1.   l’olio di pesce

Nell’olio di pesce ci sono molti acidi grassi essenziali e altri nutrienti che servono al  nostro sistema circolatorio. Alcuni studi hanno dimostrato che il consumo di olio di pesce può,

  • abbassare i livelli di trigliceridi nel sangue,
  • aiutare a prevenire coaguli di sangue,
  • aiutare a regolare il ritmo cardiaco,
  • migliorare gli strati che costituiscono “la fodera” dei vasi sanguigni.
2.cioccolato fondente

2.   il cioccolato fondente

I flavonoli (i flavonoli sono un gruppo di flavonoidi) presenti nel cioccolato fondente sono noti per essere in grado di contrastare l’ossidazione del colesterolo LDL, il cosiddetto «colesterolo cattivo» il quale aumenta il rischio di intasamento delle pareti arteriose.

I flavonoli inoltre impediscono alle piastrine di attaccarsi all’endotelio (tessuto delle pareti vascolari).

3.anguria

3.   l’anguria

I cocomeri (o angurie) sono ricchi di nutrienti che contribuiscono a ridurre la formazione di placche nei vasi sanguigni.

4.semi di zucca

4.   i semi di zucca

E’ stato scientificamente provato che i semi di zucca giovano a ridurre i livelli di colesterolo, e quindi anche i rischi di malattie cardiache.

5.aglio

5.   l’aglio

Diversi studi hanno dimostrato che l’aglio riduce la viscosità del sangue, che abbassa il colesterolo alto, proteggendo conseguentemente le arterie contro l’aterosclerosi e l’accumulo di placche.

6.vedure a foglia verde

6.   le verdure a foglia verde

I nutrienti presenti nelle verdure a foglia verde aiutano a dilatare i vasi sanguigni, permettendo in tal modo una migliore circolazione del sangue. Le vedure a foglia verde più ricche di nutrienti benefici per il sistema cardiocircolatorio sono,

  • il cavolo nero,
  • le cime di rapa,
  • gli spinaci,
  • la senape indiana,
  • i broccoli, la lattuga,
  • il cavolo cappucino,
  • il cavolo rosso.
7. agrumi

7.    gli agrumi

La lista degli agrumi utili allo scopo è davvero lunga. Tra questi ricordiamo,

  • le arance comuni – le arance navel (arance novelline) – le arance pigmentate;
  • il mandarino comune  -i satsuma (un mandarancio originario del Giappone)  – il mandarimo mediterraneo;
  • il pompelmo – il mapo (un’incrocio tra mandarino e pompelmo);
  • i limoni – le limette (conosciute anche come lime);
  • il kumquat (o cumquat, detto anche mandarino cinese) – il limquat (un ibrido tra il lime ed il kumquat).[1

Gli agrumi fanno parte dei cosiddetti «superfood» in quanto gli antiossidanti che vi sono presenti aiutano a prevenire l’ossidazione del colesterolo.

8.sedano

8.   il sedano

Il sedano è una specie erbacea biennale appartenente alla famiglia delle apiaceae. E’ presente nelle diete mediterranee, ed é facilmente coltivabile alle nostre latitudini. Il sedano è ricco in potassio, il quale agisce nell’abbassare la pressione sanguigna.

Alcune riflessioni

Alcune riflessioni, per concludere

«Che l’alimentazione sia la tua medicina, e la tua medicina sia la tua alimentazione», diceva Ippocrtate.

Gli americani sono più spiccioli:  per indicare quegli alimenti che, come quelli appena evidenziati, hanno un contenuto di nutrienti superiore alla media dei cibi comuni, parlano di «superfood»

Integrando la nostra dieta quotidiana con questi alimenti, possiamo migliorare la nostra salute vascolare e ridurre i rischi di malattie cardiache e di ictus.

Potresti essere interessato a:
Nutrizione

Quanti caffè al giorno possiamo bere?

Nutrizione

I principali effetti benefici del caffè sulla nostra salute

Nutrizione

Carboidrati: distinzioni, alimenti ricchi di carboidrati complessi

Nutrizione

13 alimenti ricchi di proteine vegetali